Comunità energetiche

Sfruttare l’energia elettrica ricavata da fonti rinnovabili e poterla condividere, ora, è realtà.
A dirlo, è una direttiva della Comunità Europea.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto e il seguente testo "COMUNITÀ' ENERGETICHE NICOLA GRIMALDI- PORTAVOCE CAMERA DEI DEPUTATI"
Con il decreto Milleproroghe divenuto legge a febbraio 2020 si torna a parlare delle CER, comunità di energia rinnovabile. Uno slancio verso la sostenibilità ambientale che, con la direttiva europea RED II (Renewable Energy Directive II) del 2018, diventa realtà.
Promuovendo l’uso di energia derivata da fonti rinnovabili nasce la comunità energetica possono essere soggetti autonomi controllati da soci o utenti che possono essere persone fisiche, PMI, autorità locali o le amministrazioni comunali.
L’autoproduzione è al centro delle comunità.
Unirsi per dotarsi di impianti di autoproduzione e condivisione di energia da fonti rinnovabili è la scelta più green che puoi fare per il tuo condominio.
Lo scopo primario è quello di fornire benefici ambientali economici e sociali a chi vi è inserito. Possiamo considerarlo un trampolino di lancio verso l’auto sostenibilità e l’efficientamento, inoltre condividere l’energia è uno dei modi più innovativi per risparmiare sulla bolletta e fare un passo verso la sostenibilità.
I vantaggi sono:
• Vantaggi ambientali
Con un impianto di produzione, riduci le emissioni di CO2 sfruttando l’energia prodotta da fonti rinnovabili.
• Vantaggi sociali
Con l’autoproduzione di energia, condividi l’energia tra gli stessi abitanti della comunità energetica.
• Vantaggi economici
Le comunità energetiche garantiscono al Paese maggiore autosufficienza energetica. Il risparmio in bolletta è garantito: grazie all’autoproduzione e condivisione interna di energia i membri della comunità possono godere di notevoli vantaggi in termini di abbattimento dei costi in bolletta.
Condividere energia per risparmiare e avere un impatto positivo sull’ambiente è possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.