AIUTI RISTORI POSSIBILI FINO AL 200%


Si aggiungono nuove attività e nuove categorie di lavoratori alla lista di quelle che avranno diritto ad un aiuto dello Stato dopo le nuove chiusure decise dal Governo.
Rientrano, ad esempio, attori, biglietterie esterne e società di noleggio per eventi, insomma tutte le attività che in teoria non vengono chiuse dall’ultimo DPCM ma che in ogni caso vengono colpite in maniera diretta.
Ricordo sempre che si sta pensando di cancellare l’IMU per palestre, piscine, ristoranti e bar, altre sei settimane di cassa integrazione per coprire l’anno e cifre che dovrebbero arrivare a massimo 150 mila euro per le imprese con un fatturato inferiore ai 5 milioni di euro entro metà novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.