4 miliardi per le imprese in crisi

PRONTI 4 MILIARDI PER LE ATTIVITA’ IN CRISI!
In questi giorni si riunirà il Consiglio dei Ministri per varare un decreto-legge che conterrà una serie di misure economiche per tutte le attività colpite dalle limitazioni disposte dal Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
Per quanto riguarda il mondo del ristoro, dunque parliamo di bar, ristoranti e pizzerie, è previsto un contributo a fondo perduto che è gestito dall’Agenzia delle Entrate e verrà erogato direttamente sull’iban dei beneficiari, che da una prima stima sono circa 350 mila imprese.
Le imprese fino a 5 milioni di euro di fatturato riceveranno il contributo entro metà novembre, per le grandi imprese, ossia con fatturato superiore a 5 milioni di euro, riceveranno il contributo entro la fine dell’anno.
L’importo è commisurato al fatturato e sarà, comunque, superiore a quello ricevuto dai fondi del Decreto Rilancio.
Con questo Decreto-legge verrà cancellata la seconda rata dell’Imu , per intenderci quella che si paga entro il 16 Dicembre, per tutte le aziende colpite dal Dpcm. Le aziende, inoltre, beneficeranno anche di un ulteriore credito d’imposta sugli affitti, per due o tre mesi, ed il credito potrà essere ceduto al proprietario oppure scontato al canone.
Sono previsti, inoltre, 1000 euro per gli stagionali del turismo, dello spettacolo ed i lavoratori dei centri sportivi, per i lavoratori occasionali, i lavoratori intermittenti ed i venditori a domicilio.
Infine, verrà prorogato il #RedditodiCittadinanza per il mese di novembre e verranno stanziate risorse per la filiera agroalimentare.
Con questo nuovo decreto, infine, entrerà anche una prima tranche dell’ulteriore proroga della cassa integrazione.
La proroga potrebbe essere di 6 settimane per arrivare al 31 Dicembre o di 10 settimane per arrivare al 31 Gennaio.
Dovrebbe essere, inoltre, prorogato anche il blocco dei licenziamenti per chi usa la Cassa Integrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.