Whirlpool non lascia Napoli. L’annuncio di Patuanelli: “Ritirata la procedura di cessione”

L’azienda conferma: “Stop al licenziamento dei dipendenti, continueremo a produrre lavatrici”. Obiettivo: “ripristinare un clima costruttivo nella trattativa con Governo e sindacati”

Whirlpool non lascia Napoli. L'annuncio di Patuanelli:

La Whirlpool ha ritirato la procedura di cessione per lo stabilimento di Napoli. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e lo ha confermato la stessa multinazionale americana in una nota.

“In queste ore l’azienda mi ha comunicato – ha detto Patuanelli in un video su Facebook – la volontà di ritirare la procedura di cessione. È un primo passo che ci consente di sederci a un tavolo per risolvere definitivamente i problemi di quello stabilimento. Su questa vertenza il Governo ci ha messo la faccia. Abbiamo ottenuto un importante risultato. Ora ci sono le condizioni – ha detto ancora – per sederci a un tavolo con le parti sociali per provare a trovare una soluzione industriale anche con un impegno del Governo per lo stabilimento. Era un primo passo fondamentale altrimenti la procedura di cessione avrebbe comportato o la cessione a un’altra attività industriale che era difficile da accettare o a una procedura di licenziamento collettivo”. “L’abbiamo ottenuto – ha concluso – grazie all’impegno dei lavoratori, alla loro compattezza e alla loro manifesta volontà di lavorare in quello stabilimento. È un primo passo ma era fondamentale farlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.